NEWS

Bitcoin e Millennials

Bitcoin e Millennials

Il futuro delle banche è a rischio?

Entro i prossimi decenni, i Millennials diventeranno la generazione più ricca della storia e le banche dovrebbero essere preoccupate, se non lo sono già. I Millennials hanno iniziato a fare un grande passo in avanti verso l'uso di operazioni bancarie non convenzionali, con Bitcoin che si è proposto di essere il beneficiario del più grande trasferimento di ricchezza del nostro tempo.

 

Questa generazione, destinata a essere un fattore determinante per il futuro del Bitcoin e di altre criptovalute, è definita come la popolazione nata tra il 1981 e il 1996 o quella attualmente di età compresa tra 22 e 37 anni. Secondo le proiezioni demografiche dell'Ufficio censimento degli Stati Uniti, i Millennial stanno per superare la generazione più ricca della storia, i Baby Boomers, come la più grande generazione adulta vivente della nazione, che è un momento importante per una delle ragioni principali: il denaro. I Baby Boomers godettero di una lunga espansione economica record, risultando in un periodo prospero per l'accumulazione della ricchezza. Sono destinati a trasferire ai loro figli ben 68 trilioni di dollari, il più grande trasferimento di ricchezza generazionale di sempre.

 

The Silent Generation: Born 1928-1945 (73-90 anni)
Baby Boomers: nato nel 1946-1964 (54-72 anni)
Generazione X: nato 1965-1980 (38-53 anni)
Millennials: nato nel 1981-1996 (22-37 anni)
Post-Millennials: Born 1997-Present (0-21 anni)


Sta succedendo prima di quanto tu possa pensare. Si prevede che il reddito disponibile per i Millennial

 crescerà fino a oltre 7 trilioni di dollari entro il prossimo decennio e entro il 2030, deterranno una ricchezza cinque volte superiore a quella attuale.

 

Con tutta quella ricchezza, cosa ne faranno i Millennial? È semplice, spenderlo o metterlo da parte. Ma come si adatteranno le banche a questa equazione? La risposta non è semplice come nelle generazioni precedenti, poiché c'è chiara sfiducia nelle banche. Secondo il Millennial Disruption Index - uno studio di 3 anni su 10.000 Millennial, la maggioranza (71%) dei Millennial ha riferito che preferirebbe andare dal dentista piuttosto che ascoltare tutto ciò che le banche hanno da dire. Questa sfiducia non è del tutto fuori luogo.

 

Il primo scaglione per la generazione del Millennio è il 1981. Le loro vite e percezioni sono state definite da eventi agli inizi del 2000. A quel tempo, erano entrambi "abbastanza vecchi da aver vissuto e compreso l'11 settembre, trovando anche la loro strada attraverso la recessione del 2008 come giovani adulti”. Il primo decennio dei Millennial è stato afflitto da instabilità. Le banche erano in prima linea.

 

La crisi finanziaria globale del 2008 è stata un campanello d'allarme per molte generazioni, in particolare i Millennial. Le stesse istituzioni apparentemente stabili che hanno aiutato molti a realizzare il "sogno americano" di possedere una casa, un'auto e iniziare una famiglia, hanno invece lasciato milioni di debiti. Le banche sapevano che gran parte di ciò non avrebbe mai potuto essere rimborsato. Il risultato peggiore di questa avidità è che i contribuenti americani hanno dovuto salvarli per impedire il collasso dell'intero sistema.

 

La crisi finanziaria del 2008 è stata il peggior disastro finanziario dopo la Grande Depressione, causando costi devastanti e diffusi a milioni di famiglie americane", ha dichiarato Waters, membro del ranking. "Tutto sommato, oltre 13 trilioni di dollari di ricchezza delle famiglie sono scomparsi, 11 milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case e nove milioni di americani hanno perso il lavoro.

 

Perfino il più grande broker del mondo, Merrill Lynch, che aveva oltre 2,2 trilioni di dollari in beni del cliente, non era immune e crollò quasi da un giorno all'altro (solo per essere salvato da una vendita a Bank of America). Se un'istituzione potrebbe scomparire in un istante e portare con sé il resto del sistema finanziario, non è molto difficile comprendere l'apprensione dei Millennial e la fiducia nello stesso sistema.

 

Gli eventi non devono essere così drammatici come il crollo e il salvataggio di Merrill Lynch per infondere sfiducia. Wells Fargo è stato successivamente colto in flagrante aprendo 2 milioni di conti di deposito e credito a nomi dei clienti senza il loro consenso. Questi account falsi sono stati aperti per aiutare a soddisfare le quote di bonus presso l'azienda. La risposta di Wells Fargo è stata quella di combattere in tribunale fino a quando non sono stati costretti a pagare una piccola tassa, e quindi rilasciare questo spot quasi un decennio dopo: Siamo spiacenti, questa volta promettiamo che sarà diverso.


Ma è davvero diverso questa volta? I Millennial hanno chiarito che non si accettano scuse. Uno studio di Harvard ha rilevato che solo il 14% dei Millennial si fida di Wall Street. Nel frattempo, l'83% di tutti gli americani crede che Wall Street oggi non sia più etica di quanto non fosse nel 2008.

Una banca è un luogo dove ti prestano un ombrello quando il tempo è bello e lo chiedono quando inizia a piovere. - Robert Frost

 

È chiaro che il sistema bancario convenzionale è tutt'altro che una perfetta istituzione. Esiste semplicemente un rischio eccessivo in un Millennial che si fida di un sistema che ha dimostrato di fallire.

Con eventi passati che hanno messo in luce l'instabilità delle banche, non sorprende che i Millennial stiano considerando altre forme di accumulo di ricchezza. La maggior parte (68%) dei Millennial prenderebbe in seria considerazione l'idea di abbandonare i tradizionali rapporti bancari e di passare ai servizi bancari digitali e di pagamento di un'azienda tecnologica - Facebook, Google, Apple e Amazon. Piuttosto un netto contrasto con solo il 32% dei baby boomer pronti a fare lo stesso spostamento dalle loro attuali banche.

 

Questo non vuol dire che a tutti i Millennial non piacciano le loro banche. Circa la metà (53%) di loro crede che nulla distingue la propria banca personale da qualsiasi altra banca concorrente, secondo un sondaggio di Scratch. Stanno accettando questo sistema tradizionale perché apparentemente non ci sono altre scelte favorevoli.

 

Relativa alle opzioni bancarie alternative, sebbene non grande quanto i quattro giganti della tecnologia sopra citati, l'app Venmo di PayPal ha 40 milioni di utenti a partire dal primo trimestre del 2019 mentre l'app Cash di Square vanta ben 15 milioni. Non sorprende che un terzo dei Millennial ritenga che non avranno bisogno di una banca in futuro.

Questa diffidenza innata per le istituzioni pone le basi per un nuovo modo di investire. Secondo un sondaggio di eToro, i Millennial considerano la criptovaluta come una risorsa, almeno più di quanto facciano il mercato azionario gestito dalla tradizionale Wall Street. Il sondaggio, commissionato dalla società di ricerca indipendente Provoke Insights, ha chiesto a 1.000 investitori online negli Stati Uniti, di età compresa tra 20 e 65 anni, di borse valori, exchange di criptovaluta e 401(k)s. Il quarantatre percento degli intervistati Millennial ha affermato di fidarsi degli exchange di criptovaluta più delle borse statunitensi.

 

Mettendo da parte la fiducia, una parte dei Millennial sta attualmente utilizzando criptovalute e altri probabilmente seguiranno in futuro. Un quarto (25%) dei Millennial americani, di età compresa tra 24 e 38 anni, che guadagna 100.000 dollari in reddito individuale o congiunto o che possiede 50.000 di dollari in attività investibili, detiene o utilizza criptovalute. Un altro 31% è interessato all'utilizzo delle criptovalute. Prestando il massimo supporto, è stato condotto uno studio da Blockchain Capital che ha scoperto che il 9% della popolazione possiede Bitcoin, incluso il 18% di quelli di età compresa tra 18 e 34 anni. I Millennial stanno già optando per un sistema basato sulla matematica e sul codice rispetto a quello delle istituzioni legacy. Questo margine quasi raddoppia, se non triplica quello delle generazioni più anziane.

 

I Millennials sono una generazione che è stata ed è ancora fortemente influenzata dalla tecnologia. Dall'inizio di questa generazione, c'è stata un'esplosione esponenziale nell'innovazione. Probabilmente la maggior parte è cresciuta utilizzando sia i telefoni fissi che un iPhone. È stato un incredibile cambiamento da un mondo analogico a un mondo digitale. "Il mondo a portata di mano" non è solo uno slogan per AOL. La possibilità di avere tutto accessibile online ha modellato un'intera generazione per la prima volta nella storia. I Millennial hanno una serie diversa di comportamenti ed esperienze rispetto alle generazioni precedenti. È un'educazione digitale senza precedenti. Ha reso così difficile per i leader e le istituzioni vedere il mondo dal loro punto di vista. Sono cresciuti durante un periodo di cambiamenti tecnologici, globalizzazione e perturbazioni economiche.

 

La loro capacità di utilizzare, applicare e comprendere diverse tecnologie le distingue rapidamente dalle altre generazioni. Dopo tutto, sono stati i primi a crescere circondati da queste tecnologie digitali. Ciò include Internet a banda larga, i computer di casa, i videogiochi, i social media e gli smartphone. Secondo il Pew Research Center, oltre nove millenni su dieci (93%) possiedono smartphone, rispetto al 90% di Gen Xers, al 68% di Baby Boomer e al 40% di Silent Generation.

 

I Millennial stanno già rimodellando l'economia. Ciò include nuove dinamiche, una realtà completamente nuova, una realtà completamente digitale. Qual è un esempio più perfetto per evidenziare questo passaggio generazionale della sorprendente mossa dagli eventi sportivi tradizionali agli eSport o ai videogiochi competitivi? La storia dello sport risale all'era della civiltà a.C. Non sorprende inoltre che siano ancora selvaggiamente popolari oggi. Ciò che sorprende, tuttavia, è l'ascesa degli eSport, o almeno alle generazioni più anziane. I Millennial costituiscono la stragrande maggioranza degli spettatori con una quota di oltre il 73% nel settore degli eSport.

 

È importante riconoscere la portata che questi videogiochi e mezzi digitali hanno ottenuto negli ultimi anni. Una delle maggiori obiezioni alla proposta di valore di Bitcoin è che esiste solo in forma digitale, qualcosa di immateriale per la maggior parte. I Millenial non sono preoccupati. Semmai, è un punto di forza dell'attività.

 

eSports è la categoria sportiva in più rapida crescita al mondo. L'anno scorso, gli eventi sportivi digitali hanno battuto quasi tutte le competizioni fisiche negli spettatori negli Stati Uniti:

NFL: 141M
eSport: 84 milioni
MLB: 79M
NBA: 63M
NHL: 32M
MLS: 16M

 

Uno dei videogiochi più popolari per gli spettatori di tutto il mondo è League of Legends. Ogni anno, Riot Games, il creatore, ospita una competizione con squadre provenienti da tutto il mondo. Le semifinali di questo concorso di quest'anno (2019) hanno attirato 4 milioni di telespettatori simultanei, escluso il suo enorme pubblico cinese.

Le competizioni eSport sono un fenomeno globale. Stanno continuando a guadagnare spazio. L'anno scorso, la partita di campionato di questa stessa competizione ha avuto 200 milioni di spettatori simultanei in Cina, con altri milioni in altri paesi. Solo un decennio fa, i fondatori del gioco decisero quasi di non lanciare un torneo sportivo. Credevano che non ci sarebbe stata richiesta per lo spettacolo di videogiochi. Un migliaio di fan si sono presentati al loro primo torneo nel 2011 e ora centinaia di milioni di giovani generazioni si sintonizzano.

 

Non si ferma solo a guardare questi videogiochi. I giochi coinvolgono valute digitali uniche. Queste sono forme di denaro puramente digitali, siano esse monete o oro, guadagnate attraverso la battaglia o il commercio; questa "valuta di gioco" può quindi essere scambiata con altri beni o attrezzature. Di conseguenza, diverse generazioni sono completamente a loro agio nell'acquistare, vendere e partecipare alle transazioni.

Inizialmente, le valute virtuali erano completamente interne all'ambiente di gioco. Ora molti giochi si sono evoluti per consentire ai giocatori di acquistare più "soldi di gioco" con i loro soldi nel mondo reale. Una volta dentro e partecipando, insieme a un portafoglio virtuale, è possibile acquistare beni e servizi.

 

Fortnite, un videogioco relativamente nuovo, ha realizzato entrate per 2,4 miliardi di dollari l'anno scorso. Per quanto sorprendente sia quella cifra, è ancora più incredibile sapere che il gioco è completamente gratuito. Ma per acquistare contenuti "in gioco", come diversi abiti per il tuo personaggio, devi scambiare i tuoi dollari USA con la valuta virtuale della compagnia. La stragrande maggioranza delle entrate di quella società proviene dalla vendita della propria valuta virtuale creata. Fortnite non è stata l'unica entità impressionante l'anno scorso a vendere valute basate sui giochi:

League of Legends - $ 1,4 miliardi
Arena of Valor in the West - $ 1,3 miliardi
Pokemon Go - $ 1,1 miliardi
Candy Crush Saga - $ 1 miliardo


Siamo nell'era digitale. Le valute digitali sono inevitabili.


Fonte rhythmofbitcoin.substack.com


James Lombardi

Appassionato di criptovalute, blockchain e sistemi di pagamento. 

Donate

36mSZ9TkQRZPvqsu1ENUWC871XidejX6nT
0xE3D007E5Ef4A377D35a2C50317D01bc0B7Eae4F6
0xd11aebd251a7e2dd135c007eef3123f101b1ca79

GUADAGNA CRIPTOVALUTE CON CRYPTOX.IT

Se alla fine dell'articolo trovi "Guadagna cripto condividento questo contenuto" potrai guadagnare criptovalute condividendo il contenuto sui tuoi social o tra i tuoi amici, leggi il regolamento.

COMMENTS


PARTNER

CRYPTO RATES

24h 24h Vol Price
BTC +0,47 36.410,24M 27.946,08 EUR
ETH +0,12 22.617,27M 1.634,17 EUR
USDT -0,79 62.342,01M 0,84 EUR
BNB +4,47 2.495,35M 240,39 EUR
ADA -0,16 4.016,42M 1,02 EUR
DOGE +12,53 4.135,14M 0,19 EUR
XRP +5,11 3.429,20M 0,52 EUR
USDC -0,76 2.528,21M 0,84 EUR
DOT -2,64 1.594,30M 12,90 EUR
UNI +1,76 388,30M 14,63 EUR
aggiornato 1 minuti fa da coinmarketcap.com

POPULAR VIDEOS

POPULAR BOOKS

The Bitcoin Standard
The Bitcoin Standard
by Saifedean Ammous Dec 06, 2020
Compra su Amazon
The Mystery Of Banking
The Mystery Of Banking
by Murray N. Rothbard Dec 06, 2019
Compra su Amazon
Mastering Bitcoin
Mastering Bitcoin
by Andreas M. Antonopoulos Nov 12, 2020
Compra su Amazon
Flash Boys
Flash Boys
by Michael Lewis Nov 19, 2019
Compra su Amazon

POPULAR TWEETS

IBM Italia @IBMItalia - 10 hours ago Nuovo #IBM #ThinkMagazine 2021: l’Italia alla prova della crescita #sostenibile. Quest'anno anche 13 #podcast. Protagoniste assolute, le aziende italiane che stanno applicando #AI, #Cloud, #IoT e #Blockchain per essere più efficienti e competitive https://t.co/Zv4ENOnfDQ https://t.co/2UGBdfCiQL

  • 15
  • 11

IlCriptonauta ⚡️ @ilCriptonauta - 11 hours ago Buongiorno e buon mercoledì con #Bitcoin oltre i 34K ed #ethereum tornato sopra i 2K https://t.co/tHJ28nngWU

  • 9
  • 0

Wired Italia @wireditalia - 14 hours ago Autorità centrali e locali rendono impossibile la vita a miner e utenti con continui divieti e restrizioni che hanno fatto scendere la capacità di calcolo della rete e la valutazione. https://t.co/8afOMYp1xj

  • 8
  • 5

Giovanni Zibordi @gzibordi - 24 hours ago cioè 'ste criptovalute, da maggio hanno perso circa 1,200 miliardi di $ di valore 1,200 mld persi un mese, ma nel mare magno della liquidità globale che sostiene 300 mila + mld di azioni, titoli e altro oggi non si sente https://t.co/SgMOlem9bx

  • 7
  • 2

Il Fatto Quotidiano @fattoquotidiano - 3 hours ago Tartufo, un’app certifica il Made in Italy: utilizza la tecnologia blockchain per difendere i produttori dalla concorrenza sleale https://t.co/AK4h09M26J

  • 7
  • 6

CRYPTO NETWORK

Reward Block Difficulty
BTC 6 688586 19.932.791M
ETH 2 12690429 6.216.476.564M
BCH 6 693362 250.616M
UNO 0 1331510 368.211M
XMR 2 2389479 300.361M
LTC 12 2074711 9M
DASH 1 1492686 149M
ZEC 2 1294993 47M
ZEN 3 955598 41M
ETC 3 12992761 258.921.869M
aggiornato 6 ore fa da coinwarz.com

PODCAST


LINKS